BIELLA –  Era tutto previsto. Dalla nevicata di ieri al freddo di questo inizio di settimana. Anche nel Biellese ha fatto capolino il Burian, l’aria gelida proveniente dalla Siberia che ha portato neve nella giornata di ieri e venti forti e un crollo delle temperature dalle regioni settentrionali a quelle centro-meridionali, specialmente lungo il versante adriatico. Un fenomeno ampiamente previsto che rischia di mettere comunque in ginocchio la viabilità nel Biellese. Il presidente della Provincia, Emanuele Ramella Pralungo, ha seguito per tutta la giornata di ieri l’attività dei mezzi di spazzamento. «Siamo intervenuti in montagna per slamare quei cinque-dieci centimetri di neve che si erano depositati lungo le strade. Abbiamo poi provveduto – aggiunge – a risalare quei tratti, mentre abbiamo effettuato due o tre passaggi anche sulle altre arterie provinciali. Questa mattina i mezzi saranno nuovamente al lavoro ma, attenzione, le basse temperature impediscono al sale di agire in modo efficace. Dunque dobbiamo aspettarci delle forti gelate sulle strade e delle difficoltà per la viabilità. Invito dunque tutti gli automobilisti a fare attenzione nei loro spostamenti. Noi il sale lo spargiamo ma con questo freddo non possiamo garantire l’efficacia del trattamento che viene fatto ancora in queste ore».
E.P.

Leggi di più sull’Eco di Biella in edicola

BIELLA –  Era tutto previsto. Dalla nevicata di ieri al freddo di questo inizio di settimana. Anche nel Biellese ha fatto capolino il Burian, l’aria gelida proveniente dalla Siberia che ha portato neve nella giornata di ieri e venti forti e un crollo delle temperature dalle regioni settentrionali a quelle centro-meridionali, specialmente lungo il versante adriatico. Un fenomeno ampiamente previsto che rischia di mettere comunque in ginocchio la viabilità nel Biellese. Il presidente della Provincia, Emanuele Ramella Pralungo, ha seguito per tutta la giornata di ieri l’attività dei mezzi di spazzamento. «Siamo intervenuti in montagna per slamare quei cinque-dieci centimetri di neve che si erano depositati lungo le strade. Abbiamo poi provveduto – aggiunge – a risalare quei tratti, mentre abbiamo effettuato due o tre passaggi anche sulle altre arterie provinciali. Questa mattina i mezzi saranno nuovamente al lavoro ma, attenzione, le basse temperature impediscono al sale di agire in modo efficace. Dunque dobbiamo aspettarci delle forti gelate sulle strade e delle difficoltà per la viabilità. Invito dunque tutti gli automobilisti a fare attenzione nei loro spostamenti. Noi il sale lo spargiamo ma con questo freddo non possiamo garantire l’efficacia del trattamento che viene fatto ancora in queste ore».
E.P.

Leggi anche:  Guasto a tubazione, disagi domani per l'acqua in Riva e Centro

Leggi di più sull’Eco di Biella in edicola