Il cinghialotto Max non ce l’ha fatta.

Morto al rifugio Miletta

Max non ce l’ha fatta. Il cinghialotto di pochi mesi, ultimo superstite della cucciolata partorita dalla mamma abbattuta a Bioglio, è morto al rifugio Miletta nel Novarese, dove il piccolo aveva trovato “casa” grazie ai volontari e all’impegno delle associazioni animaliste biellesi. Max è stato colpito da una gastroenterite fulminante che non gli ha lasciato scampo.

Vicenda in Procura

La vicenda dell’abbattimento è finita in Procura con un esposto presentato da Legambiente Biella, Aspa, Legami Di cuore e Nata Libera che hanno chiesto attenzione su come è stata gestita la vicenda, ma anche per evidenziare che il fenomeno della presunta proliferazione dei cinghiali e soprattutto la familiarità sempre maggiore con gli essere umani, potrebbe avere ben poco di naturale e nascondere una situazione d’illegalità.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

NOVITA’: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

Leggi anche:  «Così con Orazio Scanzio battemmo Fenice»

 

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!