Giordano Donà scomparso a Cervinia: ricerche sospese. I soccorritori hanno deciso di interrompere le ricerche non avendo più speranze di ritrovarlo nella zona di ricerca.

Scialpinista e trail runner

E’ scomparso da giovedì pomeriggio. E’ uscito di casa per andare a praticare lo scialpinismo. “Vado a Gressoney o a Cervinia, lungo la strada deciderò…”, ha puntualizzato com’era solito fare con i familiari. Ma ieri sera non è rientrato ed è scattato l’allarme. Ha lasciato dietro di sé varie tracce, Giordano Donà, 63 anni, di Occhieppo Inferiore (in una bellissima foto tratta dal suo profilo Facebook mentre si trova ad Atene) , vulcanico sportivo ancora in attività e tesserato per la squadra podistica “Atletica Lessona”, conosciutissimo tra i runner e gli appassionati di discipline da montagna anche per la sua semplicità e simpatia. Sono in tanti ad essere in pensiero per lui mentre squadre del Soccorso alpino valdostano e dei carabinieri lo stavano cercando nella zona sopra a Cervinia dov’è stata localizzata la sua auto (regolarmente chiusa a chiave) e dove – grazie all’intervento della Tim – è stata localizzata la presenza del suo cellulare che per un po’ suonava purtroppo a vuoto: un particolare che ha moltiplicato l’apprensione dei familiari dello scomparso e dei tantissimi amici e conoscenti.

Gli eventi conosciuti

Donà è uscito di casa giovedì mattina alle 7. Nessuno si è ovviamente preoccupato in quanto l’occhieppese è solito dedicarsi alle sue grandi passioni sportive: il podismo e la montagna, che sia sci, scialpinismo, arrampicata o semplice escursionismo. Di norma è sempre stato puntualissimo nel rientrare a casa. Come ha spiegato il genero ai carabinieri, alle 17 spaccate il suocero era solito varcare la soglia di casa. Ma ieri non s’è visto. Così, intorno alle 20, con la preoccupazione a mille, i familiari hanno avvertito i carabinieri di Biella che hanno fatto scattare nell’immediato il protocollo per le persone scomparse mettendo in azione i carabinieri valdostani della compagnia di Saint Vincent e la macchina del Soccorso alpino valdostano. Sono state inoltre chieste informazioni all’ospedale di Aosta e ai carabinieri di tutti i piccoli comandi. Ma non è emerso nulla.

Leggi anche:  Corriere della cocaina arrestato dalla polizia: la droga nascosta nelle mutande

Trovata l’auto

Finché, grazie all’impegno dei soccorritori, l’auto dello scomparso è stata trovata nel parcheggio della funivia di Cervinia. La “cella” telefonica della zona, inoltre, ha segnalato la presenza anche del telefono cellulare dello scomparso, sempre nel comprensorio di Cervinia, in una quota a ridosso dei tremila metri. La speranza era che grazie all’attrezzatura in suo possesso e all’indubbia esperienza, l’occhieppese avesse trovato rifugio per la notte. L’area alpina è stata sorvolata assiduamente dall’elicottero, ma senza esito.

Grande sportivo della montagna

Due anni fa,  a sessant’anni suonati, lo sportivo occhieppese ha partecipato alla maratona di Atene. E l’anno scorso alla gara denominata “Ultra Trail du Mont Branc 2018”.

V.Ca.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO