Derubata dalla finta amica ospitata in casa.

Perso il bus

Vatti a fidarti degli amici o pseudo tali. Ne sa qualcosa una ragazza di origini nigeriane che nei giorni scorsi ha ospitato nel suo appartamento di Cossato una connazionale in difficoltà che le aveva chiesto aiuto in quanto, per una manciata di minuti, aveva perso l’autobus che l’avrebbe portata a casa a Pettinengo. In realtà, approfittando di una breve assenza della padrona di casa, l’ospite l’ha derubata del portafogli contenente circa 350 euro in contanti più i documenti. «Ne avevo tanto bisogno», si è giustificata la falsa amica che s’era trasformata in ladra.

Denunciata

Non ha però evitato la denuncia per furto aggravato del portafogli. A ricostruire come si sono svolti i fatti ci hanno pensato i poliziotti della Squadra volante che sono stati fatti intervenire dalla derubata. Il furto è avvenuto di mattina dopo che l’ospite, identificata in Angela E., 28 anni, nigeriana, di Pettinengo, aveva trascorso la notte approfittando dell’ospitalità della connazionale. La quale, essendo molto atletica e appassionata di fitness, quando al mattino presto è uscita di casa per recarsi a fare jogging, è stata ripulita del portafogli.
V.Ca.