Menzione d’onore per il fair play all’allenatore di calcio della Chiavazzese. Massimo Zucca (nella foto da sinistra con il sindaco Marco Cavicchioli e il dirigente del club Luca Rossetto), allenatore della squadra di calcio della Chiavazzese, che milita in Prima Categoria, ha ricevuto oggi la menzione d’onore della città di Biella.

Menzione d’onore per il gesto di fair play

La piccola cerimonia è avvenuta prima del consiglio comunale. La ragione del riconoscimento è un gesto di fair play che il tecnico ha compiuto durante una partita di campionato: con il punteggio ancora fissato sullo 0-0, ha chiesto all’arbitro di non convalidare un gol della sua squadra. Un suo giocatore aveva commesso fallo di mano, ma il direttore di gara non se n’era accorto. La rete è stata annullata e la Chiavazzese aveva comunque vinto la partita, ma il gesto del suo allenatore non era sfuggito ai cronisti sportivi che lo avevano sottolineato, anche fuori provincia.

Leggi anche:  La Juventus B potrebbe giocare la Serie C allo stadio Pozzo

L’applauso del consiglio comunale

Zucca è alla seconda stagione a Chiavazza, dopo un passato da calciatore in Sardegna, tra Cagliari, Torres, Tempio e Carbonia, e una carriera di allenatore sviluppatasi soprattutto in Lombardia prima dell’arrivo in Piemonte. Il tecnico è stato accompagnato dal presidente del club blu-cremisi Luca Rossetto e ha ricevuto, oltre che la pergamena di rito dalle mani del sindaco Marco Cavicchioli, anche l’applauso sincero di tutta l’aula.