Allo stadio La Marmora Pozzo di Biella Crida e  Menchini 13.74 (-1.0, in foto) sui 100hs e 24.31 (-1.0) sui 200m. Atl. Canavesana (allievi) e Atl. Stronese (allieve) al comando dopo la prima fase dei CdS Allievi di atletica leggera. La gallery è di Corardo Sartini.

Le allieve Crida e Menchini brillano a Biella

La prima fase regionale dei CdS Allievi a Biella vede brillare, a livello tecnico, Veronica Crida (UGB) sui 100hs con 13.74 (-1.0) e Rebecca Menchini (Atl. Stronese) sui 200m con 24.31 (-1.0). Nella due giorni di gare però numerosi i primati personali degli atleti in gara con alcuni risultati interessanti in chiave nazionale come il minimo per gli europei allievi nella marcia ottenuto da Alessia Titone (S.A.F.Atletica Piemonte) con 25:21.92.
Nella classifica di società dopo la prima fase Atl. Canavesana al comando tra gli allievi con 11771 punti davanti a S.A.F.Atletica Piemonte (11618 punti) e a Atl. Vercelli 78 (7190 punti); al femminile Atl. Stronese guida la classifica con 12488 punti davanti a CUS Torino (12003 punti) e a S.A.F.Atletica Piemonte (11973 punti).

I risultati al femminile

ALLIEVE. Veronica Crida (UGB) nello stadio di casa non delude le aspettative. Nella prima giornata sfreccia sui 100hs in 13.74 (-1.0), primato personale e seconda miglior prestazione nazionale stagionale oltre che minimo (14.00) per gli Europei di categoria in calendario a Gyor (Ungheria) dal 5 all’8 luglio. Un progresso di oltre mezzo secondo rispetto al 14.31 della scorsa stagione e un crono che la proietta al sesto posto di sempre nelle liste italiane under 18. Nel 2017 la biellese ha indossato la maglia azzurra nel salto in lungo al Festival olimpico della gioventù europea di Gyor (Ungheria), la stessa specialità in cui ha vinto il tricolore cadette del 2016. Nella seconda giornata poi Crida è autrice di 5,77m (-0.5) nel lungo, gara che si aggiudica davanti a Matilde Bacco (Splendor Cossato), seconda con 5,27m (-0.7) e a Rebecca Di Bernardo (Atl. Canavesana), terza in 4,94m (-0.4). Sul podio dei 100hs invece alle spalle della biellese salgono Marina Lenuta Berinde (Roata Chiusani) con 14.49 (-1.0) e Giulia Filisetti (Zegna) con 15.74 (-1.0).
Rebecca Menchini (Atl. Stronese), dopo aver recuperato dal raduno della nazionale giovanile di staffetta di Modena, si presenta in forma sulla pista dello Stadio Pozzo La Marmora. Attesa al doppio impegno su 100m e 200m, è sul mezzo giro di pista che ottiene il miglior risultato tecnico: 24.31 (-1.0) e minimo per Gyor (24.50). Per lei un progresso di oltre otto decimi rispetto al precedente primato personale di 25.14 corso nel maggio scorso a Torino. Sui 100m invece nella prima giornata si aggiudica la gara con un normale per lei 12.06 (-0.7) davanti alle valdostane Eleonora Foudraz (Atl. Sandro Calvesi), seconda con 12.63 (-0.7) e Micol Turato (Atl. Cogne Aosta), terza con 12.82 (-0.7). Sui 200m il podio è completato ancora dala Foudraz con 24.99 (-1.0) e da Francesca Paolin (Atl. Castell’Alfero) con 25.92 (-1.0).
Bella prova nella marcia per Alessia Titone (S.A.F.Atletica Piemonte) che, con 25:21.92, scende sotto il 25:30.00 richiesto per la partecipazione agli Europei di categoria già ottenuto da altre quattro atlete (Ida Mastrangelo, Martina Casiraghi, Simona Bertini e Sara Buglisi); per lei primato personale migliorato di oltre 16 secondi (aveva 25:38.79 ottenuto solo una settimana fa sulla pista del Nebiolo). Alle sue spalle nella prova odierna Valentina Vallegra (CUS Torino) in 27:51.64 e Martina Zaia (Atl. Stronese) in 30:18.83.
Doppietta per Assia El Maazi (S.A.F.Atletica Piemonte) che all’esordio sui 2000 siepi, specialità della quale è campionessa italiana in carica, corre in 7:07.47, mentre sugli 800m chiude in 2:18.11 davanti alle portacolori dell’Atl. Saluzzo Beatrice Mondino (2:21.02) e Noemi Bouchard (2:21.47). Completano il podio dei 2000 siepi Chiara Copelli (Runner Team 99) con 7:36.56 e Majdouline Saoud (Atl. Stronese) con 8:08.57.
Doppietta anche per la campionessa italiana di peso indoor Sara Verteramo (CUS Torino) che fa suo il getto del peso con 14,78m e il disco con 37,49m davanti a Giorgia Migliaccio (Atl. Roata Chiusani) con 29,95m e a Sara Rabbione (Sisport) con 23,10m.
Dalle corse, sui 400m successo per Giulia Maritano (ASD Borgaretto ’75) con 57.90, unica sotto il minuto; seguono Matilde Benedetta Botto (Atl. Fossano ’75) con 1:01.19 e Bianca Maria Landini (UGB) con 1:01.65. Sui 400hs bel progresso di Arianna Capobianco (Atl. Stronese) che toglie oltre 1 secondo al proprio personal best portandolo a 1:02.98 (aveva 1:04.36); alle sue spalle la Berinde in 1:05.37 e Gaia Cherchi (UGB) in 1:07.92.
Sui 1500m successo di Silvia Fornasari (S.A.F.Atletica Piemonte) in 4:56.06 davanti alla Mondino (5:01.22) e a Federica Pagliassotto (Runner Team 99) con 5:03.65. Sui 3000m la vittoria va alla Copelli in 10:51.72 davanti a Chiara Faure Ragani (Atl. Sandro Calvesi) in 10:59.62 e a Marzia Seccaticci (ASD Borgaretto ’75) in 11:00.43.
Dai salti, detto del lungo, l’alto va alla valdostana Elonora Munari (Atl. Sandro Calvesi) con 1,53m davanti a Valery Costa (Atl. Stronese) con 1,50m e Giulia Filisetti con 1,45m. Nel triplo successo di Valentina Paoletti (Atl. Roata Chiusani) con 12,06m (+0.5) davanti a Carlotta Cottino (Novatl. Chieri) con 11,53m (+0.3) e a Giorgia Berton (Sisport) con 10,79m (+0.4). Nell’asta Ileana Ottolenghi (Atl. Cogne Aosta) vola a 3,30m seguita da Lisa Altea (S.A.F.Atletica Piemonte) con 3,10m e da Ilary Borello (Atl. Canavesana) con 2,70m.
Dai lanci successo di Sara Perolio (Zegna) nel giavellotto con 45,14m davanti ad Emanuela Furesi (S.A.F.Atletica Piemonte) con 39,89m e di Giulia Aresca (Atl. Cogne Aosta) nel martello con 40,49m davanti a Giorgia Migliaccio (Roata Chiusani) con 22,07m.
Le staffette vanno all’Atl. Stronese che vince la 4×100 (Giromini, Capobianco, Cimino, Selva Bonino) in 49.64 e all’Atl. Sandro Calvesi che si aggiudica la 4×400 (Sergi, Perego, Nobili, Foudraz) in 4:06.16 davanti all’Atl. Stronese (Vogliolo, Capobianco, Menchini, Costa) seocnda con 4:06.38.

Pusceddu e Favro protagonisti al maschile

ALLIEVI. Miglior risultato tecnico della due giorni 6,87m (+0.2) nel lungo di Lorenzo Pusceddu (Atl. Canavesana): la misura arriva al primo salto, poi passa gli ultimi tre salti perché impegnato nell’alto, gara che chiude al secondo posto con 1,89m alle spalle di Alessandro Massa (Atl. Roata Chiusani), vincitore con 1,93m. Nel lungo il podio è completato da Federico Scarselli (Novatl. Chieri) con 6,75m (+0.6) e da Davide Cerutti (Si-Sport Borgomanero) con 6,43m (+1.0). Nel triplo il campione italiano cadetti della specialità Davide Favro (Atl. Canavesana) atterra nel suo esordio stagionale a 14,21m (+0.4) davanti ad Andrea Moreschi (Atl. Pinerolo) con 12,82m (+0.3). Conclude la panoramica dei salti Francesco Goia (S.A.F.Atletica Piemonte) che si aggiudica l’asta con 3,40m. Dallo sprint vittoria di Matteo Carrettoni (S.A.F.Atletica Piemonte) nei 100m con 11.25 (-0.7) davanti a Joseph Twumasi (Vittorio Alfieri Asti) con 11.41 (-0.7) e Tommaso Musica (Novatl. Chieri) con 11.58 (-0.7). Sui 200m la vittoria va invece a Giorgio Isacco (GAV) con 22.72 (-0.8) su Michele Bottino (CUS Torino) e Matteo Carrettoni, entrambi a 23.04 (-0.8 per Bottino, -0.9 per Carrettoni). Sui 400m successo di Twumasi in 51.61 davanti a Bottino in 52.28, terzo Widly Nocenti (Derthona Atl.) in 53.22.
Francesco Tesio (S.A.F.Atletica Piemonte) si aggiudica i 100hs in 14.89, unico sotto i 15 secondi; alle sue spalle Gabriele Adorni (Atl. Sandro Calvesi) in 15.04 (-0.4) e Giacom Marco Falzoi (CUS Torino) in 15.60 (-1.1). Sui 400hs invece la vittoria va a Davin Focilla (S.A.F.Atletica Piemonte) in 57.00 seguito da Raffaele Leone (Atl. Canavesana) con 58.24 e da Enrico Marc (S.A.F.Atletica Piemonte) con 58.34.
Nel mezzofondo Umberto Brero (Atl. Alba) con 1:58.91 si aggiudica gli 800m davanti a Lorenzo Caretti (GAV) con 2:00.17 e ad Alessandro Farina (Atl. Stronese) con 2:01.14. Sui 1500m però Caretti si rifà e si aggiudica la gara in 4:13.35 seguito da Andrea Vair (Atl. Susa) con 4:15.45 e da Nicolò Gallo (Atl. Alba) con 4:16.73. Sui 3000m vittoria per Mattia Galliano (Atl. Roata Chiusani) in 9:10.85 davanti ad Alessandro Ciani (Società Atl. Bellinzago) con 9:16.09 e a Luciano Spettoli (Atl. Alessandria) con 9:19.22. Sui 2000 siepi a vincere è Davide Matta (Atl. Giò 22 Rivera) in 6:34.91 su Fabio Tagliente (S.A.F.Atletica Piemonte) in 6:40.06.
Giorgio Gueli (Atl. Canavesana) si aggiudica i 5000m di marcia 24:19.57 su Matteo Canavese (S.A.F.Atletica Piemonte) in 25:44.47. Nei lanci miglior risultato tecnico per Christian Marino (Atl. Castell’Alfero) nel giavellotto con 52,14m davanti a Samuele Gaschino (Atl. Canavesana) con 47,23m. Nel martello 35,56m per Mattia Rocco (Atl. Castell’Alfero) mentre nel disco successo per Marcello Ravetta (Atl. Canavesana) con 39,76m su Matteo Pautasso (CUS Torino) con 39,28m. Nel peso la vittoria va a Luigi Martini (Atl. Alessandria) con 12,65m su Pautasso, secondo con 12,39m. S.A.F.Atletica Piemonte si aggiudica la 4×100 (Piovano, Carrettoni, Carena, Focilla) in 44.34 sull’Atl. Canavesana (Leone, Favro, Rossi, Pusceddu) in 45.16; e la 4×400 (Focilla, Cafasso, Marc, Tesio) con 3:40.55 su Atl. Sandro Calvesi (Servodidio, Coquillard, Beneforti, Comè) con 3:40.92.