BIELLA – Un viaggio tra le meraviglie e i segreti della Natura, scandito da oltre 50mila fotografie. Tanti sono stati gli scatti arrivati al Natural History Museum di Londra, in occasione di una nuova edizione del prestigioso concorso di fotografia naturalistica “Wildlife Photographer of the Year”, nato nel 1965. Evento che anche quest’anno tornerà a Biella, rappresentato dalle immagini vincitrici, che saranno esposte e dunque visitabili da venerdì –  15 dicembre – fino al prossimo 14 gennaio a Palazzo Ferrero, al Piazzo.

L’esposizione, a livello locale, anticipa l’attesa di “Selvatica”, il festival dedicato all’arte e alla natura, giunto alla settima edizione, che si terrà in primavera. E presenta le cento immagini premiate, a partire dal massimo riconoscimento il “Wildlife Photographer of the Year”, assegnato al fotografo americano Tim Laman per lo scatto realizzato nella foresta pluviale indonesiana “Vite intrecciate”, che mostra un orangutan del Borneo in via di estinzione. Ancora, il sedicenne Gideon Knight dal Regno Unito ha vinto il “Young Wildlife Photographer of the Year con l’immagine fiabesca “La luna e il corvo”, ripresa vicino alla sua casa di Londra, tra i ramoscelli di un albero di sicomoro.

Grande successo, poi, per i talenti italiani in concorso. Vincitori, rispettivamente per le categorie “Rettili, anfibi e pesci” e “Piante e funghi” e “Sul territorio”, sono stati il lombardo Marco Colombo, con “Piccolo Tesoro”; il veneto Valter Binotto, con “La composizione del vento”, e il valdostano Stefano Unterthiner, con “Spirito delle montagne”.

“Wildlife” proporrà al pubblico più giovane due laboratori, a cura del Wwf Oasi e della cooprativa “Clorofilla”. Si tratta di:  “Evoluzione&Estinzione allo specchio”, indagini critiche e interattive tra le foto della mostra per le scuole primarie e scuola secondaria; “Chi ha ordinato un cucciolo”, spettacolo di animazione teatrale dedicato al Natale e agli animali, per le scuole dell’infanzia e primaria.

A inaugurare esposizione e iniziative collaterali sarà un incontro, di tre previsti, che si svolgerà giovedì – 14 dicembre – e che si intitola “Racconti d’Africa” (inizio alle ore 21, a Città Studi). Simone  Basini, guida naturalistica e fotografo originario di Biella, che vive in Africa da 25 anni, presenterà al pubblico una Namibia diversa, tratteggiata dai suoi racconti e dalle sue fotografie. 

Seguirà il secondo appuntamento, fissato per giovedì 21 dicembre, a Palazzo Ferrero, alle ore 21, e che consisterà nella proiezione “Botswana” di Mario Deambrogio e di “Oltre il 60° parallelo nord” di Riccardo Triverio e Luigi Dondana. Un viaggio tra Norvegia, Swalbard, Scozia e Canada. Ingresso gratuito.

Ancora, terzo e ultimo incontro quello di sabato 23 dicembre, a Palazzo Ferrero, alle ore 15.30: è lo spettacolo teatrale per i più piccoli “Chi ha ordinato un cucciolo?”, dedicato al Natale e agli animali. iIncluso nel biglietto d’ingresso alla mostra “Wildlife”.

Info: da venerdì, 15 dicembre, al 14 gennaio. Orari: sabato e festivi ore 10-13 e 14.30-19, feriali 14.30-19. Ingresso: 6 euro intero, 4 euro ridotto, gratuito per bambini sino a 10 anni; costo laboratori (durata un’ora e mezza) per studente: 3,50 euro; tel. 388-5647455; info@e20progetti.it

Giovanna Boglietti

Leggi anche:  Festa dei giovani a Muzzano rinviata per maltempo

BIELLA – Un viaggio tra le meraviglie e i segreti della Natura, scandito da oltre 50mila fotografie. Tanti sono stati gli scatti arrivati al Natural History Museum di Londra, in occasione di una nuova edizione del prestigioso concorso di fotografia naturalistica “Wildlife Photographer of the Year”, nato nel 1965. Evento che anche quest’anno tornerà a Biella, rappresentato dalle immagini vincitrici, che saranno esposte e dunque visitabili da venerdì –  15 dicembre – fino al prossimo 14 gennaio a Palazzo Ferrero, al Piazzo.

L’esposizione, a livello locale, anticipa l’attesa di “Selvatica”, il festival dedicato all’arte e alla natura, giunto alla settima edizione, che si terrà in primavera. E presenta le cento immagini premiate, a partire dal massimo riconoscimento il “Wildlife Photographer of the Year”, assegnato al fotografo americano Tim Laman per lo scatto realizzato nella foresta pluviale indonesiana “Vite intrecciate”, che mostra un orangutan del Borneo in via di estinzione. Ancora, il sedicenne Gideon Knight dal Regno Unito ha vinto il “Young Wildlife Photographer of the Year con l’immagine fiabesca “La luna e il corvo”, ripresa vicino alla sua casa di Londra, tra i ramoscelli di un albero di sicomoro.

Grande successo, poi, per i talenti italiani in concorso. Vincitori, rispettivamente per le categorie “Rettili, anfibi e pesci” e “Piante e funghi” e “Sul territorio”, sono stati il lombardo Marco Colombo, con “Piccolo Tesoro”; il veneto Valter Binotto, con “La composizione del vento”, e il valdostano Stefano Unterthiner, con “Spirito delle montagne”.

“Wildlife” proporrà al pubblico più giovane due laboratori, a cura del Wwf Oasi e della cooprativa “Clorofilla”. Si tratta di:  “Evoluzione&Estinzione allo specchio”, indagini critiche e interattive tra le foto della mostra per le scuole primarie e scuola secondaria; “Chi ha ordinato un cucciolo”, spettacolo di animazione teatrale dedicato al Natale e agli animali, per le scuole dell’infanzia e primaria.

A inaugurare esposizione e iniziative collaterali sarà un incontro, di tre previsti, che si svolgerà giovedì – 14 dicembre – e che si intitola “Racconti d’Africa” (inizio alle ore 21, a Città Studi). Simone  Basini, guida naturalistica e fotografo originario di Biella, che vive in Africa da 25 anni, presenterà al pubblico una Namibia diversa, tratteggiata dai suoi racconti e dalle sue fotografie. 

Seguirà il secondo appuntamento, fissato per giovedì 21 dicembre, a Palazzo Ferrero, alle ore 21, e che consisterà nella proiezione “Botswana” di Mario Deambrogio e di “Oltre il 60° parallelo nord” di Riccardo Triverio e Luigi Dondana. Un viaggio tra Norvegia, Swalbard, Scozia e Canada. Ingresso gratuito.

Ancora, terzo e ultimo incontro quello di sabato 23 dicembre, a Palazzo Ferrero, alle ore 15.30: è lo spettacolo teatrale per i più piccoli “Chi ha ordinato un cucciolo?”, dedicato al Natale e agli animali. iIncluso nel biglietto d’ingresso alla mostra “Wildlife”.

Info: da venerdì, 15 dicembre, al 14 gennaio. Orari: sabato e festivi ore 10-13 e 14.30-19, feriali 14.30-19. Ingresso: 6 euro intero, 4 euro ridotto, gratuito per bambini sino a 10 anni; costo laboratori (durata un’ora e mezza) per studente: 3,50 euro; tel. 388-5647455; info@e20progetti.it

Giovanna Boglietti