Michelangelo Pistoletto da Cittadellarte alla Civiltà dell’Arte. A partire da venerdì  23 marzo e sino al 12 giugno 2018, nell’Appartamento della Rustica e nel Cortile della Cavallerizza, presso il Palazzo Ducale di Mantova, si terrà la mostra con il maestro biellese protagonista.

Michelangelo Pistoletto itinerario estetico a Palazzo Ducale

La rassegna di Michelangelo Pistoletto è frutto di una collaborazione tra il Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova, Cittadellarte – Fondazione Pistoletto e Moz-Art (Arte Contemporanea). La mostra ripercorre, a ritroso, il percorso estetico del più rappresentativo artista contemporaneo italiano nel mondo. Un’esperienza unica, quella di Michelangelo Pistoletto, sempre più orientata a unire l’operatività espressiva ad una proposta unica di trasformazione sociale ed ambientale.

Un itinerario lungo 60 anni di attività

Le installazioni, nel contesto della rassegna di Michelangelo Pistoletto, seguono una logica narrativa che esorta alla comprensione di una ricerca artistica sviluppata in oltre 60 anni di attività. L’itineario parte dai primi autoritratti, passando per i quadri specchianti, trasferisce la riflessione da se stesso all’incontro con il mondo esterno e gli altri. Le opere esposte sono perciò le testimonianze di un percorso che s’interroga sui concetti filosofici, spirituali, sociali, scientifici, in una dimensione che riconosce nell’arte lo strumento per dare forme reali all’etica finalizzata al completamento dell’opera di umanizzazione, al rispetto umano delle diversità, alla salvaguardia dell’ambiente, all’ominiteismo e alla demopraxia.

Leggi anche:  Biella green, parte il Festival Selvatica

Al centro dell’evento anche Cittadellarte, creatura di Michelangelo Pistoletto

«Nella mostra, in ogni stanza dedicata alle diverse opere di Pistoletto, troviamo – dice il direttore  di Cittadellarte paolo Naldini – dei personaggi che, attraverso un video,  parlano della loro storia intrecciata alla civitas dell’arte. Sono alcune delle persone che formano il tessuto organico di Cittadellarte: una comunità globale, fatta di storie in prima persona, dove l’arte realmente si congiunge alla vita quotidiana e si estende ai territori più lontani, eppure così vicini, del mondo: da Biella, dove ha sede la Fondazione Pistoletto, a più di 140 luoghi: Roma, Nablus, Hiroshima, Bruxelles, Medellin, Milano, L’Avana, Istanbul, New York, Melbourne…».  La rassegna verrà inaugurata giovedì alle ore 18, ingresso 10 euro.