Il peso delle offerte di lavoro sul totale regionale è del 4,1%.

Tra le offerte di lavoro spiccano i disegnatori industriali

In Italia, le offerte di lavoro, nel 2017, sono cresciute del +19,6% rispetto al 2016. Il Piemonte è stata la quarta regione italiana per peso. Biella, poi, la quinta provincia in Piemonte. I dati arrivano dall’Osservatorio InfoJobs sul Mercato del Lavoro 2017. Il canale più utilizzato è stato, comunque, Internet che ha raccolto il 99,8% delle offerte di lavoro. Il 40% di esse è passato dalla piattaforma  InfoJobs. In Piemonte, guardando ai dati sulle offerte di lavoro, il mercato del lavoro si è dimostrato incoraggiante. Con una crescita del 20,4% rispetto al 2016, esso rappresenta, infatti, il 7,9% delle offerte nazionali (quarto posto).

La graduatoria delle province

Il mercato piemontese delle offerte di lavoro è stato trainato dalla città di Torino. Essa ha raggiunto una quota del 55,2% a livello regionale. A seguire da Cuneo (11,9%), Novara (11%) e Alessandria (9%). Chiudono la rosa delle province Biella (4,1%), Vercelli (3,6%), Asti (3,4%) e Verbano-Cusio-Ossola (1,9%). Come è evidente, il peso del 4,1% sul totale regionale colloca Biella al quinto posto in graduatoria regionale. Tra i settori con un maggior numero di offerte di lavoro attive, in PIemonte a primeggiare è stata la “Consulenza Manageriale e revisione” (19,2%). Il settore “Ict” (15,8%) si è piazzato al secondo posto. Al terzo, si è classificato il settore “Telecomunicazioni” (13,9%).

Leggi anche:  Sosteniblità produttiva d'avanguardia alla Bmt

Le figure più cercate nelle offerte di lavoro

Nelle offerte di lavoro, in Piemonte, la categoria più presente è stata “Manifatturiero, produzione, qualità” (23,9% sul totale). A seguire, “Vendite” (11%) e “Commercio al dettaglio, Gdo, Retail”  (9,2%). A rientrare nella Top 5, anche Amministrazione, contabilità, segreteria (8,4% del totale delle offerte di lavoro) e Ict (7,3%). Tra le figure più cercate nelle offerte di lavoro, tra le prime 10, si trovano “Agenti Commerciali” che abbiano come competenze professionali capacità relazionali e esperienza di negoziato. Segue la figura dei “Disegnatori industriali” (con conoscenza di AutoCad e SolidWorks) e quella dei “Contabili” .

Giovanni Orso