Bando adolescenti, ecco i finanziamenti. Si chiamano “Laboratori per i Fabbisogni Educativi” (EduFabLab). Coinvolgono una rete di oltre cinquanta partner, tra scuole, consorzi ed enti pubblici. E sono ispiratori di un progetto tutto biellese, con capofila la Fondazione Crb, cui è stato elargito un contributo pari a 711mila euro.

Bando adolescenti con 86 progetti finanziati

L’iniziativa si inserisce in un quadro più ampio, ovvero tra gli ottantasei progetti approvati, nei giorni scorsi, all’interno del “Bando adolescenza” (11-17 anni). Il tutto è stato messo a punto dall’impresa sociale “Con i Bambini”, l’organizzazione interamente partecipata dalla “Fondazione Con il Sud”. Che è nata per attuare i programmi del “Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile”.  Questo Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri. Fra le quali la Fondazione Casa di Risparmio di Biella, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono ai minori di fruire di progetti educativi.

Leggi anche:  Milano Unica sceglie "Nations to Nations"

Sinergia tra i vari attori territoriali

Come? Mettendo in sinergia attività scolastiche, extra-scolastiche e tempo libero. Gli EduFabLab di Biella saranno spazi destinati ai ragazzi dagli 11 ai 17 anni, grazie ai quali gli adolescenti possano avere gratuitamente accesso a contenuti e servizi educativi e culturali di qualità. Spazi per lo studio, laboratori, musei, impianti sportivi, sportelli di orientamento e supporto psicologico. Ma anche attività di formazione/informazione per personale docente e famiglie. Il tutto da svolgersi nei Laboratori stessi o nelle altre sedi messe a disposizione sul territorio. Gli EduFabLab saranno, dunque, luoghi fisici di aggregazione, ma una rete di servizi.