Hanno abbandonato dei sacchi neri dell’immondizia sul marciapiede in via La marmora, evidentemente per contenere la spesa della bolletta dei rifiuti. Un uomo e una donna sono stati però visti da una passante che ha denunciato ogni cosa ai carabinieri. Grazie alla descrizione dettagliata dei due soggetti e alla targa, i militari sono riusciti a risalire alla proprietaria della vettura, una donna con vari precedenti alle spalle, 35 anni, di Biella, che si trova agli arresti domiciliari e può usufruire di un permesso speciale del giudice per recarsi al lavoro, con l’obbligo però di percorrere ogni volta il medesimo tragitto. Era stata proprio lei ad abbandonare i sacchi dell’immondizia. Si trovava in compagnia di un uomo, anche lui identificato dai carabinieri. La donna verrà con ogni probabilità denunciata per inosservanza del provvedimento del giudice per non aver rispettato il tragitto per recarsi al lavoro. Entrambi verranno inoltre multati per aver abbandonato l’immondizia. I sacchi sono poi stati recuperati dal personale della Seab.

Hanno abbandonato dei sacchi neri dell’immondizia sul marciapiede in via La marmora, evidentemente per contenere la spesa della bolletta dei rifiuti. Un uomo e una donna sono stati però visti da una passante che ha denunciato ogni cosa ai carabinieri. Grazie alla descrizione dettagliata dei due soggetti e alla targa, i militari sono riusciti a risalire alla proprietaria della vettura, una donna con vari precedenti alle spalle, 35 anni, di Biella, che si trova agli arresti domiciliari e può usufruire di un permesso speciale del giudice per recarsi al lavoro, con l’obbligo però di percorrere ogni volta il medesimo tragitto. Era stata proprio lei ad abbandonare i sacchi dell’immondizia. Si trovava in compagnia di un uomo, anche lui identificato dai carabinieri. La donna verrà con ogni probabilità denunciata per inosservanza del provvedimento del giudice per non aver rispettato il tragitto per recarsi al lavoro. Entrambi verranno inoltre multati per aver abbandonato l’immondizia. I sacchi sono poi stati recuperati dal personale della Seab.