Un improvviso malore, ieri mattina, ha spezzato la vita di Enzo Bruno Gariazzo, 66 anni, residente a Candelo. Al momento del decesso l’uomo si trovava al rifugio Alpe Cavanna con la moglie. Scattato l’allarme sull’alpe Cavanna sono arrivati i soccorsi, ma ogni tentativo di rianimare l’uomo è stato del tutto inutile: era già morto.

Un improvviso malore, ieri mattina, ha spezzato la vita di Enzo Bruno Gariazzo, 66 anni, residente a Candelo. Al momento del decesso l’uomo si trovava al rifugio Alpe Cavanna con la moglie. Scattato l’allarme sull’alpe Cavanna sono arrivati i soccorsi, ma ogni tentativo di rianimare l’uomo è stato del tutto inutile: era già morto.