Donna cade dal ponte,  struggente la testimonianza di Nicolas Edwards.

Cade dal ponte

Un giovane straniero diretto a Cossato lunedì mattina, proprio negli attimi in cui Laura Becchia, 70 anni, di Valle San Nicolao rinunciava per sempre alla vita – ha affidato ai social network la propria testimonianza. Un gesto, quello della donna, che ha scosso l’intero Biellese, tanto da riportare in attualità l’ormai discusso tema delle barriere sul ponte della tangenziale di Biella.

La testimonianza

«Ero in macchina e stavo andando a Cossato – scrive Nicolas in un italiano molto incerto – quando ho visto un sacco di persone che guardavano giù. Sono uscito dalla macchina e ho guardato in basso anche io: ho visto una donna laggiù, ma nessuno correre per raggiungerla. Sono andato lì e ho tagliato i rami intorno a lei. Come ho sentito che respirava ho provato a parlare con lei, chiedendo se potesse sentirmi, ma lei non riusciva a fare nulla. Riusciva soltanto a muovere le mani».

Leggi anche:  Finto diplomatico denunciato dalla polizia

“Ho pianto tanto”

Da quello sfogo di poche righe è evidente che l’uomo desiderava, in qualche modo, aiutare Laura Becchia: «Ho pregato per lei – scrive ancora Nicolas Edwards – e ho pianto tanto».

Shama Ciocchetti

Leggi di più su Eco di Biella in edicola