Anziana truffata dalla finta amica della figlia. Ancora un’anziana truffata con il trucco della figlia o della nipote che ha bisogno urgentemente di soldi per cavarsi dai guai. A finire nella rete dei truffatori, è stata stavolta una pensionata di 82 anni di Candelo che l’altro giorno ha ricevuto la telefonata di una sedicente “cara amica della figlia”.

Messo in atto il solito copione

La sconosciuta ha iniziato a raccontare che la figlia delle pensionata aveva avuto problemi con l’auto, che rischiava addirittura di essere arrestata, che si trovava in una non ben identificata questura e che aveva con urgenza necessità di procurarsi dei soldi oppure anche dell’oro per pagare un avvocato e tirarsi fuori dall’impiccio. Il solito copione è stato seguito alla lettera. E la pensionata, preoccupata per le sorti di quella che sul serio pensava fosse la figlia, ha accettato di consegnare oro e soldi a una donna che da lì a poco – le è stato comunicato al telefono dalla falsa amica della figlia – “sarebbe passata da casa sua a ritirare oggetti di valore e denaro”. Così in effetti è stato.

Una sconosciuta ha recuperato oro e soldi

Neppure il tempo di interrompere la telefonata, che è suonato il campanello (probabilmente era la stessa telefonista). Sulla soglia c’era una sconosciuta: “Mi ha mandato sua figlia”, ha ribadito. E la padrona di casa le ha consegnato qualche banconota da cento e da cinquanta euro oltre a svariati monili in oro. Quando ha scoperto che in realtà la figlia stava bene e non aveva bisogno di soldi, la pensionata ha chiesto aiuto ai carabinieri che stanno ora indagando per risalire ai truffatori.

Valter Caneparo