Polizia: più controlli, furti in calo.

Più controlli, furti in calo

In occasione della festa della Polizia, che si terrà martedì, sono stati diffusi i dati dell’ultimo anno di attività della Polizia biellese.

Con il suo arrivo in città, il questore Parisi aveva ordinato che fosse ripristinato il servizio del poliziotto di quartiere. Ed ora si iniziano a raccogliere i primi frutti: l’attività del poliziotto di quartiere è salita del 98%. In aumento anche i controlli delle pattuglie (+11%) e del gruppo Rpc (Reparto prevenzione crimine) di Torino (+5.5%).

Si inoltre è registrato un sensibile  aumento delle lesioni dolose (+27%), delle percosse (+25%) e delle minacce (+29%). Sono diminuiti i furti (-18.5%) e le frodi informatiche (-8%). Dal punto di vista dei provvedimenti, aumentano in modo esponenziale (+70%) gli arresti, che sono passati da 33 dello scorso anno ai 59 degli ultimi 12 mesi, e le denunce a piede libero (+57%), che sono salite da 472 a 740.

 

Squadra Mobile.

La squadra Mobile della Questura di Biella ha lavorato duramente contro i reati alla persona, quali minacce e ingiurie. Gli investigatori hanno denunciato 22 persone, ne hanno arrestate due, emesso un fermo e sei misure cautelari. Nove persone sono state denunciate per stalking.

Leggi anche:  Richiedenti asilo, riprendono gli interventi di volontariato

La droga si è rivelata ancora una volta una vera e propria piaga sociale. In 12 mesi sono state arrestate 10 persone, altre 84 sono state denunciate.

Sono calati i furti

«Il calo – ha spiegato il commissario capo Rossella Imbimbo – è dovuto a una maggior attenzione da parte dei cittadini che, negli ultimi mesi, si sono rivelati sempre più attenti: sono sempre pronti a segnalare qualsiasi anomalia riscontrino e a chiedere l’intervento della pattuglia in caso di necessità. E’ soprattutto grazie a loro che, delle 77 truffe patite dagli anziani, la maggior parte è stata sventata in tempi rapidi».

Shama Ciocchetti