Spedizione K2 1954, la giacca blu in piumino dell’alpinista Ugo Angelino, andata all’asta ieri da Bolaffi, in una vendita online di attrezzatura vintage, manifesti, arredi e fotografie di montagna è stata aggiudicata alla Moncleir per 45 mila euro, 5 mila in meno della base d’asta.

Scarponi di Angelino a Fondazione Messner

Il giaccone blu da alta quota, brevettato nella spedizione K2 1954 dalla maison con la consulenza dell’alpinista Lionel Terray, è l’unico conosciuto della gloriosa impresa mai passato in asta. E’ stato indossato dagli scalatori nella vittoriosa ascensione della spedizione K2 1954 fino ai campi alti, mentre per raggiungere la vetta Lacedelli e Compagnoni ne utilizzarono un altro, più pesante. Stesso destino è toccato anche alla raccolta di fotografie e documenti inediti sull’attività dell’alpinista triestino Wladimir Dougan e del suo maestro Julius Kugy, acquistata dalla Società Alpina delle Giulie, sezione di Trieste del CAI, per circa settemila euro da una base di tremila. Significativo inoltre che Reinhold Messner abbia acquistato, con la società Collezione Messner Mountain Movie, altri importanti cimeli della collezione Angelino, evidentemente da destinare alla sua rete di musei in Sudtirolo: gli scarponi e i ramponi saliti sul K2 (1.250 euro ciascun lotto) e le due pellicole originali del documentario ufficiale dell’impresa di Marcello Baldi (2.500 euro).

Leggi anche:  Riva piange la maestra Silvana Giordani

All’asta Bolaffi realizzati 136mila euro

L’asta, molto partecipata da collezionisti italiani e stranieri, si è chiusa con un realizzo complessivo di 136 mila euro e oltre l’82 per cento dei lotti venduti. Si segnala, infine, il successo della sezione dei manifesti, tra i quali St Moritz di Carl Moos che, da tremila è salito fino a 15 mila euro.