Asl Biella, il direttore generale Gianni Bonelli ha scelto il sostituto di Angelo Penna. Sarà Lorenzo Stefano Maffioli a ricoprire la carica.

Asl Biella, ecco il sostituto di Penna

Lorenzo Stefano Maffioli è il nuovo direttore sanitario dell’ Asl di Biella. Classe 1961, è nato a Como e vive a Milano. Medico, specialista in medicina nucleare e endocrinologia sperimentale, proviene dall’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (Asst) Milanese dove dal 2004 dirige l’unità complessa di Medicina Nucleare nell’ ospedale di Legnano e coordina l’ambulatorio interdipartimentale di patologia tiroidea.  Dal 2014 al 2017 ha diretto il dipartimento interaziendale provinciale oncologico e dal 25 Maggio 2017 è alla guida del dipartimento Cancer Center.

Il curriculum del nuovo direttore sanitario

Idoneo alla nomina di direttore sanitario dal 2015, nel 2017 ha conseguito l’Executive Master in Management delle Aziende Sanitarie e socio – Assistenziali presso l’Università Bocconi di Milano. Impegnato anche sul fronte universitario e della ricerca con oltre trecento lavori scientifici di cui è autore – coautore, il dott. Maffioli possiede l’abilitazione scientifica nazionale come professore universitario di II fascia. Tra le esperienze che Maffioli annovera nel suo percorso professionale anche il ruolo di presidente dell’European Board of Nuclear Medicine della Union Européenne des Medicins Spécialistes (UEems/Ebnm), oltre che diverse collaborazioni e consulenze per l’Iaea, International Atomic Energy Agency, agenzia dell’organizzazione internazionale Onu.

Leggi anche:  Chirurgia bariatrica, 104 interventi in ospedale

Il commento del direttore generale Bonelli

«Ho scelto un professionista – sottolinea il direttore generale Gianni Bonelli – che conosce da vicino il mondo della sanità e la realtà di chi opera ogni giorno a contatto con i pazienti. Una personalità di grande spessore con una competenza specifica in un ambito di attività che come ASL BI intendiamo alimentare. L’esperienza del dott. Maffioli come direttore del dipartimento cancer center sarà di certo preziosa per sviluppare la vocazione oncologica dell’Ospedale di Biella, richiamata e definita nella nostra strategia aziendale per creare un polo di assistenza multidisciplinare».